Leander

Nel 1998 la cognata di Stig Leander era rimasta incinta di due gemelli. E con la gravidanza, l'idea ha preso vita.

Qualcuno ha messo a punto una culla o un lettino che tranquillizza e stimola lo sviluppo di un bambino? Stig continuava a chiedere a se stesso questa domanda più volte, e utilizzando cartone, colla e filo, lentamente l'idea ha cominciato ad emergere. Lo stesso vale per la storia di Leander. Una società era nata e in pochi anni è cresciuta in un business internazionale con attività in più di 30 paesi.
Alla base di tutti i prodotti Leander sta il credere che la forma, la funzionalità e l'utilizzo di materiali di alta qualità consentano di creare mobili che fanno la differenza positiva nella vita dei bambini, favorendo il gioco, il movimento e la creatività per migliorare lo sviluppo. Aggiungete a questo una maestria artigiana, e non state solo investendo in mobili per un bambino, ma in mobili che possono essere tramandati di generazione in generazione.